Raspberry Pi Zero W

ultimo aggiornamento 12 maggio 2019


JLCPCB - 10 PCB per $ 2 (100 * 100 mm, 2-layer)
Il più grande produttore di PCB in Cina, oltre 600.000 clienti e oltre 10.000 ordini online al giorno
Produzione veloce in sole 24 ore e preventivo online gratuito: https://jlcpcb.com/quote


Indice

Descrizione

Il Raspberry Pi è un single-board computer sviluppato nel Regno Unito dalla Raspberry Pi Foundation, la prima presentazione al pubblico è avvenuta nel 29 febbraio 2012, da quel giorno sono stati presentati molti aggiornamento della scheda.
Sin dall'inizio il computer aveva delle piccole dimensioni pari a quelle di una carta di credito, l'ultima nato è ancora più piccolo! Si tratta del modello Raspberry Pi Zero W, evoluzione del modello Raspberry Pi Zero a cui è stata aggiunta la connettività Wi-Fi, le sue dimensioni si sono ulteriormente ridotte ora a soli 65 mm di lunghezza per 30 mm di larghezza sempre con un prezzo molto economico.
Data la presenza di LAN wireless e Bluetooth, Raspberry Pi Zero W è ideale per realizzare progetti di Internet of Things (IoT) embedded. Il Pi Zero W è stato progettato per essere il più flessibile e compatto possibile con connettori mini e un GPIO a 40 pin, che consente di utilizzare solo ciò che richiede il tuo progetto. Il Pi Zero è già molto amato dalla comunità dei maker e degli hobbisti.

 

Raspberry Pi 1 modello B

Raspberry Pi Zero W

 

OurPCB, your most reliable PCB and PCBA supplier.

Kit minimo

In vendita si possono trovare vari Kit Pi Zero W, quello che acquistato conteneva:

A questo è poi stato aggiunto:

 

Aspetto della scheda

La scheda si presenta con tutti i componenti di tipo SMD posti sulla faccia superiore, permettendo di abbattere i costi di produzione. I connettori principali: uscita video con mini-HDMI, e le due porte miniUSB: una dati e una solo per l’alimentazione della scheda, sono posti sul lato lungo.
L’altro lato lungo troviamo le 40 piazzole del GPIO. sono presenti anche altre uscite, sempre in forma di piazzola su scheda: due marchiate RUN, equivalenti del famoso P6 dei modelli precedenti, che serve a aggiungere un pulsante di accensione o reset al Raspberry Pi; e due marchiate TV, a cui si può collegare una uscita video analogica video-composito RCA.
Sui lati corti troviamo da un lato il connettore CSI per il modulo fotocamera, dall’ altro lo slot per la microSD.
Le dimensioni sono 65 x 30 mm, analogo per esempio ad un ESP8266 in versione “nodemcu”, in queste dimensioni, i progettisti hanno inserito una CPU a 1Ghz, RAM, GPU 1080p, USB, Wifi e Bluetooth.. un computer completo, così piccolo!

Connettore GPIO

WiFi 802.11n e Bluetooth 4.1

Questa versione della Raspberry Pi Zero è stata dotata della capacità di collegamento Wireless, è infatti ha integrate nella scheda le connettività Wi-Fi e Bluetooth, usando lo stesso chip già utilizzato su Raspberry Pi 3.
Il Pi Zero W contiene tutta la tecnologia dell’originale Pi Zero, a cui è stata aggiunta la presenza di una wireless LAN 802.11n 2,4 GHz e al Bluetooth 4.1 LE. Questo rende il Pi Zero W molto più pratico da utilizzare rispetto al suo predecessore.
L’antenna a cavità risonante dalla caratteristica forma a trapezio, e le piazzole per saldare un connettore U.FL per antenna esterna.  Si è scelto per una antenna su PCB, ma invece della “consueta” pista in rame, si è optato per una più performante cavità risonante, tecnologia in licenza da una azienda Svedese chiamata Proant. Il risultato è uno spazio libero da piste di forma triangolo/trapezioidale, oramai segno caratteristico distintivo del Raspberry Pi Zero W. Se si vuole aumentare la portata, sono presenti le piazzole per saldare un connettore per una antenna esterna U.FL (tipo quello minuscolo che si usa nelle chiavette modem GSM), in modo che sia possibile utilizzare una antenna Wi-Fi esterna, da posizionare opportunamente, se necessario.

 

 

Consumi della scheda

Il consumo energetico è sempre estremamente ridotto, tenendo conto degli assorbimento delle connessioni wireless, quando attive. Ecco alcuni valori:

Descrizione

Assorbimento

Funzionamento normale, senza periferiche connesse e con connessioni wireless spente

100 mA

con connettività Bluetooth attiva

160 mA

Con Wi-Fi Attivo

170 mA
Con modulo camera connesso e attivo in cattura video 230 mA

Con una tensione di alimentazione di 5V, anche al consumo massimo, quindi, siamo intorno a 1W. Metà per quello minimo. Per questo è possibile far funzionare il tutto senza un sistema di raffreddamento attivo o passivo, e di poter agevolmente essere alimentato a batteria.

Specifiche

 
SoC: Broadcom BCM2835
CPU: ARM11 funzionante a 1GHz
RAM: 512MB
Wireless: 2.4GHz 802.11n wireless LAN
Bluetooth: Bluetooth 4.1 LE
Dimensioni: 65mm × 30mm × 5mm
Alimentazione: 5V, forniti tramite connettore micro USB
Video & Audio: 1080P HD video e audio stereo tramite connettore mini-HDMI
Memoria di massa: Scheda MicroSD
Uscita: Micro USB
GPIO: GPIO completo da 40 pin, su piazzole, senza connettore saldato
Altre uscite su piazzole: Run mode, videcomposito RCA
Camera Serial Interface (CSI)
Prezzo: circa 11€

 

Installazione del software

Premesso che, per la prima installazione, servirà tastiera e mouse. Dato che abbiamo una sola USB conviene utilizzare un Hub.
Occorrerà inoltre un lettore di schede da collegare al pc per installarci un sistema operativo.
Andremo quindi sulla pagina ufficiale di download e scarichiamo il pacchetto NOOBS, ma attenzione: Raspbian con PIXEL ora occupa più di 4Gb. E’ possibile installare Raspbian Lite (privo dell’interfaccia grafica e di molti software a corredo) o altre distribuzioni.
Una volta scaricato Noobs (che contiene Raspbian e permette di scaricare al volo le altre distribuzioni) Scompattatelo e mettete tutto il contenuto (file e cartelle) nella radice della microSD.
Inserendo la microSD nel Raspberry Pi Zero, e alimentandolo, partirà. Verrà presentata la schermata di NOOBS di installazione delle distribuzioni, e un avviso che indica che è necessaria una connessione di rete. Premendo OK, riconoscerà e attiverà automaticamente la funzione wireless di bordo, e potrete configurare il Wi-Fi, per connettervi alla vostra rete wireless casalinga. Ora potete scegliere la (o le) distribuzioni da installare!
Scegliendo Raspbian con PIXEL, una volta scaricato e avviato, fai clic sull’icona del wireless, in alto a destra sullo schermo, per individuare tua rete wireless. Immetti la tua password Wi-Fi per connettere il Pi Zero W alla rete.

 
Elenco revisioni
12/05/2019 Emissione preliminare