Sensore infrarosso passivo PIR
Descrizione
Ultimo aggiornamento 20 agosto 2016

JLCPCB - 10 PCB per $ 2 (100 * 100 mm, 2-layer)
Il più grande produttore di PCB in Cina, oltre 300.000 clienti e oltre 10.000 ordini online al giorno
Vedi l'interno della fabbrica di PCB: https://www.youtube.com/watch?v=_XCznQFV-Mw


Che cos’è un sensore PIR?

Un Passive InfraRed sensor (Sensore a infrarossi passivo detto PIR), il cui schema a blocchi è riportato sotto

è un dispositivo elettronico che misura la luce a infrarossi (IR) irradiata dagli oggetti nel suo campo di vista.
Questi sensori PIR vengono spesso utilizzati nella costruzione di sensori di movimento. Questo in quanto viene rilevata quando una sorgente a raggi infrarossi con una certa temperatura, come ad esempio un umano, passa davanti a una sorgente a raggi infrarossi con un altro temperatura, come ad esempio un muro.
Tutti gli oggetti emettono ciò che è noto come radiazione di corpo nero. Si tratta di radiazioni infrarosse solitamente che sono invisibili all'occhio umano, ma possono essere rilevate da dispositivi elettronici progettati per un tale scopo. Il termine passivo in questo caso significa che il dispositivo PIR non emette un fascio di luce a infrarossi, ma semplicemente passivamente rileva in ingresso le radiazioni infrarosse.

http://en.wikipedia.org/wiki/Passive_infrared_sensor Descrizione del sensore PIR

Il sensore

La radiazione infrarossa entra attraverso la parte anteriore del sensore, focalizzata tramite una lente detta di fresnel

Lente fresnel (1) – lente standard (2)

che, a differenza delle normali lenti, permette di avere una piccola distanza focale senza l'ingombro con uno spessore e un peso ridotto a parità di potere diottrico.
Appositamente filtrata, va a colpire il nucleo del sensore rappresentato da una piastrina di materiale piroelettrico, generalmente sotto forma di un sottile pellicola, di nitruro di gallio (GaN), nitrato di cesio (CsNO3), fluoruri di polivinile, ect.
Il sensore fa parte di un circuito integrato in cui figurano un amplificatore differenziale seguito da comparatore e altri circuiti che hanno il compito, durante le misurazioni del PIR di annullare la temperatura media del campo di vista che viene rimosso dal segnale elettrico; un aumento dell'energia IR attraverso il sensore è automaticamente cancellata e non attiverà il dispositivo. In questo modo, il dispositivo resiste a false indicazioni di cambiamento come nel caso di esposizione a vampate di illuminazione o a luce intensa che potrebbe saturare il materiale del sensore e disabilitare il sensore per altre misurazioni. Allo stesso tempo, questo dispositivo riduce al minimo l' interferenza dovuta a campi elettrici nelle vicinanze.

I pratica il sensore è rappresentato dall'integrato PIR D203S prodotto dalla PIR Sensor Co., Ltd., che è controllato tramite l'integrato BIS0001 prodotto dalla Silvan Chip Electronics Tech.Co.,Ltd.

D203S General-Purpose Dual Element Pyroelectric Infrared Radial Sensor
Piedinatura Datasheet Foto

 BISS0001 PIR controller
Piedinatura Datasheet Foto

Rilevatore di movimento basato su PIR

Come abbiamo già detto, di fronte al sensore sono presenti delle lenti di Fresnel con il compito di concentrare la radiazione infrarossa che raggiunge il sensore piroelettrico attraverso una finestra in plastica, trasparente alle radiazioni infrarosse (ma traslucido alla luce visibile). Questo filtro impedisce inoltre, l'intrusione di polvere e/o di insetti che potrebbero oscurare il campo di visione del sensore e nel caso di insetti, generazione di falsi allarmi.
Il filtro può essere utilizzato anche per limitare le lunghezze d'onda comprese tra gli 8-14 µm più vicine alle radiazioni all'infrarosso emesse dagli esseri umani.
Il sensore è poi collegato ad un’ulteriore circuito integrato che ha il compito di interpretare i segnale in uscita dal sensore e comandare i circuiti esterni.
Sotto è visibile un esempio di circuito


Esempio Schema applicativo dell'integrato BISS0001

Si potranno utilizzare altri modelli di sensore, in questo caso occorrerà far riferimento alla documentazione allegata per determinare quali sono i pin da utilizzare.

Elenco revisioni
20/08/2016 Aggiornato pagina
31/10/2010 Aggiornato pagina
07/09/2009 Emissione preliminare