Panoramica display LCD, TFT, OLED

Panoramica delle varie tipologie di display utilizzati nei vari progetti presenti sul sito. Dai più semplici LCD 16×2, passando per i TFT con  touch screen e quelli tipo OLED.
I link rimandano alle varie sezioni in cui i vari display sono descritti e in qui sono presenti progetti che li utilizzano

Display_LCD_OLED_TFT

Display LCD

LCD è l’acronimo di Liquid Crystal Display, è una tipologia di display a schermo piatto utilizzata nei più svariati ambiti, con dimensioni dello schermo che variano da poche decine di millimetri a oltre 100 pollici.
Da circa trent’anni in particolare gli LCD sono utilizzati anche in ambito video, inizialmente nei computer portatili, in seguito anche nei monitor e nei televisori (inizialmente in televisori portatili con schermo di pochi pollici, in seguito anche nei normali televisori con schermi di varie decine di pollici) riuscendo, all’inizio del secolo, insieme allo schermo al plasma, a togliere dal mercato il quasi centenario display CRT.  Il primo utilizzo dei cristalli liquidi per uno schermo fu opera di George Heilmeier nel 1965. [Fonte Wikipedia]

Display LCD I2C 16X2 con Retroilluminazione Blu

Si tratta un display LCD 16X2 con retroilluminazione blu dotato di un convertitore I2C che permette il collegamento ad Arduino utilizzando solo due pin per connessione, più i due cavi di alimentazione. Il display utilizza come driver Controller il chip SPLC780.  Per ulteriori informazioni vedere il link.

Modulo Expander bus I2C per Display LCD

Si tratta di un adattatore/convertitore dal bus seriale I2C al bus parallelo utilizzato dai Display LCD con standard HD44780 e matrice (colonne x righe): 4×2, 8×2, 16×2, 20×2, 16×4, 20×4, ecc
Ad esempio un display LCD 1602 impegna per il suo controllo, a prescindere dall’alimentazione, almeno 6 porte del Microcontroller di sistema per cui il numero delle porte restanti può risultare insufficiente per le necessità del progetto che si vuol realizzare. Questo modulo permette di comunicare con un display LCD mediante il protocollo I2C che impegna quindi due sole porte. Per ulteriori informazioni vedere il link.

OurPCB, your most reliable PCB and PCBA supplier.

Mini shield per LCD

Mini shield (misura 43×16 mm)per la gestione parallela di un display LCD. Il circuito è molto semplice essendo formato da alcune pin strip e di un jumper per la retroilluminazione, è inoltre presente il trimmer da 10k per la regolazione del contrasto. Per il collegamento ad Arduino è presente una pin strip femmina a 8 contatti su cui sono presenti tutti i segnali necessari compresa l’alimentazione. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Focusing on PCB Prototype and PCB Assembly Turnkey Services.

Shield Modkit MotoProto

Lo Shield Modkit MotoProto per Arduino rende facile il collegamento di 4 sensori, il controllo di due motori DC tramite l’integrato L298 (massima corrente 2A per motore) e un display LCD 16×2 caratteri. Per ulteriori informazioni vedere il link.

One-Stop Wire Harness & Cable Assemblies Solution

Modulo LCD-Keypad HOMOTIX

Shield per display LCD integrato (2 Righe/16 Caratteri) che era commercializzato dalla Homotix completato con una con una piccola tastiera. Lo shield può essere utilizzato su schede Arduino o Arduino compatibili.
Sulla scheda sono presenti 5 tasti, tasto reset per scheda controllo e Il trimmer per la regolazione del contrasto. Per ulteriori informazioni vedere il link. (Fuori produzione)

Modulo SerLCD V2

Auto costruzione della scheda per pilotare tramite un collegamento seriale, dei display LCD. Il progetto e basato sulla scheda SerLCD V2.5 prodotta dalla SPARKFUN che mette a disposizione sia lo schema, sia i sorgenti che il file esadecimale per la programmazione del processore presente sulla scheda un PIC16F688.
Il modulo riceve segnali di tipo seriale a livello TTL e visualizza i caratteri sullo schermo LCD.
Sono sufficienti solo tre fili – 5V, GND e Segnale. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Interfaccia LCD seriale

Interfaccia che permette di pilotare un display LCD tramite protocollo seriale. Le principali caratteristiche dell’interfaccia sono:

  • Gestione di display LCD del tipo: 2×16, 2×20 e 4×20 caratteri
  • Comunicazione di tipo seriale configurabile a : 2400, 4800, 9600, 19200 baud 8 bit, no parity, 1 bit stop
  • Interfaccia compatibile con display del tipo: HD44780.
  • Protocollo di trasferimento: stringa di caratteri ASCII.
  • Gestione semplificata del display LCD da un insieme predefinito di codici ASCII.

Compatibile con le schede: Arduino, CB220, Parallax, MR-C-3024. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Shield per display LCD integrato auto costruito

Shield per display LCD integrato auto costruito, lo shield può essere utilizzato su schede Arduino o Arduino compatibili. Sulla scheda sono presenti 5 tasti, tasto reset per scheda controllo e Il trimmer per la regolazione del contrasto. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Modulo LCD per schede Basic Stamp

Il modulo permette la gestione di un comune modulo LCD del tipo HD44780 compatibile, interfacciato con il metodo a 4-bit. Esso permette di mostrare eventuali messaggi di avviso, oppure mostrare dati o ancora riportare la temperatura rilevata da un sensore. Specificatamente realizzato per essere utilizzato con le schede della Parallax come la Basic Stamp Super Carrier, o la scheda di controllo DeA Basic Stamp® Board. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display TFT

TFT è l’acronimo di Thin Film Transistor (in italiano transistor a pellicola sottile), è una tecnologia applicata ai display piatti a cristalli liquidi (LCD) o ad OLED che vengono in questo modo identificati come display a matrice attiva. La tecnologia TFT generale fu sviluppata negli Stati Uniti d’America, a partire dal 1979 e portò negli anni successivi alla realizzazione di reti resistive e capacitive ad alta integrazione per la realizzazione di mainframe. Tuttavia l’implementazione di questa tecnologia per la realizzazione di LCD a matrice attiva si deve a svariate industrie giapponesi ed è stata successivamente implementata ed elaborata anche da colossi dell’elettronica taiwanesi, coreani e, in tempi recenti, cinesi. [Fonte Wikipedia]

ARDUINO Display TFT

La scheda ESPLORA si differenzia da tutte le schede Arduino precedenti, poiché su di essa sono già montati, di serie, diversi sensori.
In particolare può essere dotata, di un display tipo TFT (Thin Film Transistor), in italiano transistor a pellicola sottile: è una tecnologia applicata ai display piatti a cristalli liquidi (LCD) o OLED (Organic Light Emitting Diode ovvero diodo organico ad emissione di luce) che vengono in questo modo, identificati come display a matrice attiva. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display TFT Risoluzione 176×220 2″ Interfaccia SPI

Il display qui illustrato è del tipo TFT che può essere trovato sul sito ICStation (Codice Id 11099) ad un costo di circa 7 € comprese le spese di spedizione, ha un risoluzione 176×220 2″ Interfaccia SPI. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display TFT Risoluzione 320×240 2,8″ e touch screen

Il display qui illustrato, venduto da ELEGOO può essere istallato direttamente su una scheda Arduino UNO o Mega2560 senza cablaggio. Sulla scheda è già compreso il circuito di conversione del livello 5V-3.3V, per cui sono supporta tutti i chip a 3,3 V, 5 V. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display OLED

OLED è l’acronimo di Organic Light Emitting Diode, ovvero diodo organico a emissione di luce. Tecnologia che permette di realizzare display a colori con la capacità di emettere luce propria: a differenza dei display a cristalli liquidi, i display OLED non richiedono componenti aggiuntivi per essere illuminati (i display a cristalli liquidi vengono illuminati da una fonte di luce esterna), ma producono luce propria; questo permette di realizzare display molto sottili, addirittura pieghevoli e arrotolabili e che richiedono minori quantità di energia per funzionare.
A causa della natura monopolare degli strati di materiale organico, i display OLED conducono corrente solo in una direzione, comportandosi, quindi, in modo analogo a un diodo; di qui il nome di O-LED, per similitudine con i LED. [Fonte Wikipedia]

Display monocromo OLED 128×32 – I2C (SSD1306)

Questo display monocromo OLED prodotto dalla Adafruit (codice prodotto 931) presenta diagonale di 1″ , ma è molto leggibile data dall’alto contrasto di un display OLED.
Il display presenta 128×32 singoli pixel bianchi OLED, ciascuno è acceso o spento dal chip controller, in questo caso non è richiesta alcuna retroilluminazione e questo riduce l’assorbimento di potenza necessaria.
L’integrato pilota è il modello SSD1306 (datasheet) che comunica tramite il protocollo I2C, sono necessari solo 3 pin per comunicare con il chip sul display OLED, due dei quali sono il pin I2C dati / clock. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display monocromo OLED 0,66″ 64×48 – I2C (SSD1306)

L’OLED shield è un piccolo display monocromatico, il suo costo è di circa 7 €, di tipo OLED da 0,66 “64 x 48 pixel che utilizza la tecnologia di visualizzazione OLED, il modulo è concepito principalmente per essere collegato al modulo Wemos D1 Mini o Wemos Pro. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display monocromo OLED 0,49″ 64×32 –  I2C (SSD1306)

Questo display monocromo OLED da 0,49″ risoluzione 64×32 pixel è basato sul driver SSD1331. Commercializzato dalla ICStation ,  è molto leggibile data dall’alto contrasto di un display OLED. Per ulteriori informazioni vedere il link.

Display 65k Colori OLED 0,95″ 96×64 – SPI (SSD1331)

Questo display OLED da 0.95″risoluzione 96×64 pixel, 65536 Colori è basato sul driver SSD1331 ed è dotato di interfaccia di comando SPI, può essere alimentato con una tensione compresa tra i 3.3V – 5V. Per ulteriori informazioni vedere il link.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.